«La gente insensata si dedica, ignara, alla distrazione; l’uomo saggio custodisce l’attenzione come il tesoro più prezioso» (Dhammapada 26)

«Alla morte si abbandona tutto ciò che si è accumulato come ‘mio’.
Rendendosene conto, il saggio non dovrebbe essere incline a dedicarsi al ‘mio’»

E’ difficile da educare la mente attiva capricciosa e vagabonda:
padroneggiarla è essenziale perché porta gioia e benessere.

(Dhammapada v.35)

Due monaci bisticciavano a proposito di una bandiera. Uno diceva: «La bandiera si muove». L’altro diceva: «È il vento che si muove». Per caso passava di là il sesto patriarca. Disse ai due: «Non è il vento,e nemmeno la bandiera: è la mente che si muove».  (Mumon)

Ogni volta che si presenta un problema, la cosa essenziale è rendersi immediatamente conto che il problema viene dalla nostra mente egocentrica, che è generato da pensieri egoriferiti. Finché darete la colpa a cause esterne non ci potrà essere felicità. (Lama Zopa Rinpoche, da Trasformare i problemi in soluzioni)

La mente viene prima di tutti i modi d’essere, originati dalla mente, creati dalla mente.
Nella mente ha origine la sofferenza; nella mente ha origine la cessazione della sofferenza. (Anguttara Nikaya)

La felicità e la pace del cuore nascono dalla coscienza di fare ciò che riteniamo giusto e doveroso, non dal fare ciò che gli altri dicono e fanno. (Gandhi)

Sopportare pazientemente è la vera austerità, l’estinzione della sete di sensazioni il supremo obiettivo. Non è un vero praticante chi fa violenza ad altri esseri, né chi offende il prossimo. (Dhammapada, 184)

Come il fabbro forgia una freccia così il saggio  trasforma la mente di per sé irrequieta, instabile e difficile da governare.  (Dhammapada 33)

«L’uomo sacrifica la salute al fine di far soldi, poi sacrifica i soldi per recuperare la salute e poi è così in ansia per il futuro che non si gode il presente; il risultato è che non vive né il presente né il futuro, vive come se non dovesse mai morire e poi muore non avendo mai realmente vissuto» (Tenzin Gyatso, XIV Dalai Lama)

Proprio come un fiore che appare bello e colorato ma non ha profumo,  così sono le parole inutili della persona che parla ma non fa. (Dhammapada 51)

Come un’ape raccogliendo il nettare non nuoce né danneggia il colore e il profumo del fiore così il saggio si muove nel mondo. (Dhammapada 49)

Una nuova possibilità per i buddhisti italiani: l’Otto per mille

L’insegnamento del Buddha si basa sui valori dell’etica, dell’amore e della compassione che non sono solo parole ma che diventano  atto nella vita quotidiana. Da quest’anno questi atti possono avere un sostegno economico concreto con la possibilità di accedere per … Leggi tutto

Una nuova possibilità per i buddhisti italiani: l’Otto per mille

L’insegnamento del Buddha si basa sui valori dell’etica, dell’amore e della compassione che non sono solo parole ma che diventano  atto nella vita quotidiana. Da quest’anno questi atti possono avere un sostegno economico concreto con la possibilità di accedere per … Leggi tutto

Dal 1985…una visione per il DHARMA in Occidente

Il nostro fondatore Vincenzo Piga, (1921-1998)  è stata una figura  centrale per molti di coloro che ancora oggi si trovano ad operare per rendere viva la presenza del Dharma nel nostro paese. La sua energia, le sue idee a getto … Leggi tutto

Dal 1985…una visione per il DHARMA in Occidente

Il nostro fondatore Vincenzo Piga, (1921-1998)  è stata una figura  centrale per molti di coloro che ancora oggi si trovano ad operare per rendere viva la presenza del Dharma nel nostro paese. La sua energia, le sue idee a getto … Leggi tutto

DHARMA n.1

Il primo numero della nostra rivista DHARMA, trimestrale per la pratica e per il dialogo è a disposizione di tutti i nostri amici e amiche in versione PDF.  Il cammino iniziato nel 1981 con PARAMITA  è continuato dal 2000 con … Leggi tutto

DHARMA n.1

Il primo numero della nostra rivista DHARMA, trimestrale per la pratica e per il dialogo è a disposizione di tutti i nostri amici e amiche in versione PDF.  Il cammino iniziato nel 1981 con PARAMITA  è continuato dal 2000 con … Leggi tutto

Prove di dialogo Oriente/Occidente

La religione del futuro sarà una religione cosmica. Dovrebbe superare il concetto di un dio personale ed evitare i dogmi e la teologia. Riguardando sia il naturale sia lo spirituale, dovrebbe essere basata su un sentimento religioso che nasce in … Leggi tutto

Prove di dialogo Oriente/Occidente

La religione del futuro sarà una religione cosmica. Dovrebbe superare il concetto di un dio personale ed evitare i dogmi e la teologia. Riguardando sia il naturale sia lo spirituale, dovrebbe essere basata su un sentimento religioso che nasce in … Leggi tutto

Il dono dell’ospitalità

di Manu Bazzano Vi sono diverse connessioni fra la psicoterapia e la pratica del Dharma. Una di queste è l’aspirazione a offrire sincera ospitalità. Che cos’è l’ospitalità? E perché è centrale nella psicoterapia e nel buddhismo? Nell’intraprendere il sentiero, un praticante … Leggi tutto

Il dono dell’ospitalità

di Manu Bazzano Vi sono diverse connessioni fra la psicoterapia e la pratica del Dharma. Una di queste è l’aspirazione a offrire sincera ospitalità. Che cos’è l’ospitalità? E perché è centrale nella psicoterapia e nel buddhismo? Nell’intraprendere il sentiero, un praticante … Leggi tutto

Superare l’ostilità

Il Buddha ci indica quali sono i modi per soggiogare i sentimenti di ostilita’ che sorgono in noi. In un tempo in cui le spinte all’ostilita’ e alla violenza sembrano proporsi in ogni angolo del mondo, la voce del Buddha … Leggi tutto

Superare l’ostilità

Il Buddha ci indica quali sono i modi per soggiogare i sentimenti di ostilita’ che sorgono in noi. In un tempo in cui le spinte all’ostilita’ e alla violenza sembrano proporsi in ogni angolo del mondo, la voce del Buddha … Leggi tutto

La chiarezza del presente

Che cosa significa oggi in occidente essere donna e buddhista,  seguire quindi una tradizione religiosa relativamente nuova per i nostri paesi quanto millenaria per l’Asia? Partirei da alcune parole di Ayya Khema, una monaca buddhista occidentale, che molto mi hanno … Leggi tutto

La chiarezza del presente

Che cosa significa oggi in occidente essere donna e buddhista,  seguire quindi una tradizione religiosa relativamente nuova per i nostri paesi quanto millenaria per l’Asia? Partirei da alcune parole di Ayya Khema, una monaca buddhista occidentale, che molto mi hanno … Leggi tutto

Riconoscere la confusione

Portare il Dharma in un’altra nazione non è cosa facile. Anche in Tibet, territorio sconfinato, il suo avvento dall’India ha incontrato numerosi ostacoli, e le difficoltà non sono nemmeno mancate quando lo si è reintrodotto alla fonte originaria, in Nepal … Leggi tutto

Riconoscere la confusione

Portare il Dharma in un’altra nazione non è cosa facile. Anche in Tibet, territorio sconfinato, il suo avvento dall’India ha incontrato numerosi ostacoli, e le difficoltà non sono nemmeno mancate quando lo si è reintrodotto alla fonte originaria, in Nepal … Leggi tutto